Disturbi Alimentari
Disagi Evolutivi
Coppie e Famiglie con problemi di relazione
Disturbi dell'Umore
Disturbi di Personalità
Sessualità
Disturbi d'Ansia
Disturbi Psicosomatici

La Dott.ssa Paola Pedinotti risponde alle vostre domande
Franci (Cosenza, 29-10-2008 18:06:15, Italy) toggle

Carissima Dott.Pedinotti
mi chiamo Francesca sono una ragazza di 19 anni e vi scrivo dalla provincia di Cosenza , il mio problema è il seguente: ultimamente sto avendo disturbi del sonno , quando inizio ad entreare nel sonno pesante ho scatti di spaventano che tante volte svegliano non solo me ma anche il mio parter che dorme accanto a me. In passato mi era già capitato un disturbo simile , ma dato che la cosa si verificava raramente non mi sono preoccupata più di tanto.Ora però si è ripresentato più frequentemente.Volevo sapere se devo preoccuparmi seriamente , se è necessaria una visita neurologica ,se è necessario un percorso terapeutico presso uno psicologo o se posso attraverso delle tecniche di autocontrollo riuscire a gestire questo problema.

la rigrazio anticipatamente per la sua risposta e le porgo i miei più cordiali saluti

Francesca

stars email up

super admin Paola Pedinotti, 29-10-2008 18:10:45

Cara Francesca, il disturbo del sonno che descrivi mi pare possa riferirsi ai “sussulti ipnici” detti anche “scosse ipnagogiche”. Sono una esperienza abbastanza comune dovuta a improvvise contrazioni del corpo e possono essere accompagnati da sensazioni di caduta o dall’emissione di grida. Spesso non le ricordiamo ma se, come nel tuo caso, sono di entità tale da svegliarti ed incominciano a preoccuparti allora potrebbero essere un sintomo di uno stato psico-fisico alterato. Stai vivendo una situazione particolarmente intensa emotivamente? Ci sono eventuali conflitti evidenti o latenti nella tua vita attuale? Hai fiducia negli altri più significativi? Con il tuo compagno c’è armonia? Se avessi un problema o attraversassi un momento di crisi con chi potresti parlarne senza timore? Ecco Francesca una psicoterapia potrebbe aiutarti a rispondere a queste domande, che io ti propongo come ipotesi, ma che solo tu sai se possono essere interessanti per te in questo momento della tua vita.
Una visita neurologica potrebbe essere utile per escludere con una diagnosi differenziale eventuali problemi su base organica. Spero di averti fornito qualche elemento utile di riflessione, scrivimi ancora se vuoi. Cari saluti
Paola Pedinotti, Psicologo, Psicoterapeuta

Powered by ANG 0.6 - Statistiche - xhtml strict 1.0 valid - CSS 2 valid
Load time : 0.03129

Guest Book

Fai la tua domanda alla dottoressa

Creative Commons License

dott.ssa Paola Pedinotti - p. iva n. 02714880164
questa opera e' protetta da una
Licenza Creative Commons - Credits